Tipologia della clientela

Nel realizzare un albergo si deve tener conto delle risorse del territorio dove sarà ubicato.

Importante è valutare il mercato al quale si rivolgerà e del tipo di clientela.
Delle risorse del territorio si sviluppano dei diversi tipi di turismo che rappresentano il mercato, ma all’interno di questi ultimi possiamo definire un’ulteriore suddivisione tra:

  • mercato italiano
  • mercato straniero

Avremo cosi, ad esempio, un mercato di turismo d’affari nazionale e uno estero, un mercato vacanziero interno e uno d'esportazione, e così via.


ll tipo di clientela, definito target nel linguaggio tecnico, rappresenta il possibile compratore dei servizi che un albergo produce (cioè alloggio e ristorazione).

I potenziali compratori, appunto il target, vanno identificati nelle loro caratteristiche e possono essere classificati in:

TIPOLOGIA DELLA CLIENTELA

  • Uomini d'affari
  • Famiglie
  • Giovani e Studenti
  • Single
  • Terza età
  • Convegni e Congressi

lnoltre, ciascuna di queste categorie di clienti può essere:

  • Individuale
    cliente che non viaggia in gruppo con altri, che non riceve particolari trattamenti tariffari e che sceglie autonomamente il tipo di soggiorno.
    È "individuale" (anche una famiglia di 5-6 persone lo è) qualunque cliente non faccia parte di un gruppo riconosciuto tale;
  • Gruppo
    clienti in numero superiore a 10 che devono presentare le seguenti condizioni:
    viaggiano uniti, hanno il medesimo trattamento, utilizzano i servizi di ristorazione in gruppo, godono di particolari sconti, sono accettati come gruppo dall’albergo.
    Queste due ultime condizioni sono essenziali perché si possa parlare di gruppo; solo se l’albergo prevede tra i suoi target anche i gruppi organizzati sarà possibile che domanda e offerta si incontrino.
    Alcune strutture accettano sempre i gruppi, altre solo in determinati periodi dell’anno, altre ancora solo in occasioni particolari.

Pertanto possiamo avere clienti individuali d’affari, clienti di gruppo terza età, gruppi di studenti, individuali / famiglie ecc.
Oltre a tutto cio bisogna considerare sempre un fattore trasversale e cioè le possibilità economiche di ciascun tipo cli cliente.
Dunque, secondo le potenzialita di spesa avremo:

  • target basso
  • target medio
  • target medio-alto
  • target alto

Alcuni esempi di identificazione della clientela in base alle caratteristiche citate:
Un gruppo di industriali = cliente d’affari / cliente gruppo / cliente di target alto.
Un impiegato in vacanza con moglie e figli = famiglia / cliente individuale / target medio.
Un gruppo scolastico in gita: studenti / cliente gruppo / target basso.
Un meeting di commercianti: convegnisti / individuali (0 gruppo) / target medio-alto.

 

 

Save on your hotel - hotelscombined.it

Iscrivi alla newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Statistiche

OS
Linux s
PHP
7.2.22
MySQLi
5.5.5-10.1.41-MariaDB
Ora
03:08
Caching
Disabilitato
Gzip
Disabilitato
Visite agli articoli
606995

Termini di sicurezza