L'ideatore di Risorse Hotel.it
Giovanni Marzolla

Giovanni MarzollaPerito Informatico dal 1987, in seguito ha conseguito la specializzazione di Travel Manager presso l'IPSS "Motolese" di Martina Franca (Ta) e l'Univerisita' di Bari...

[ Leggi tutto ]

Creazione sito internet
Demo sito per Hotel con booking engine.

[ vedi sito ]


Oltre 25 di esperienza nel campo del turismo ed informatica dedicata ad esso, Risorse Hotel non puo' che essere un serio interlocutore per quanto riguarda il vostro sito internet.
Capire l'esigenza del cliente e consigliarlo al meglio è la fase principale per poter sviluppare sul web le proprie idee in modo semplice e professionale.
Il sito di fianco proposto è una semplicissima Demo, ma con molta facilità e brevissimi tempi è possibile l'integrazione con un ottimo Booking Engine ed un vastissimo Channel Manager facile da utilizzare.

 
Volete piu' informazioni a riguardo di cosa è un Booking Engine, oppure un Channel Manager?
Non esitate a contattarmi per qualsiasi richiesta o consulenza in merito, non costa nulla!

EMail: giovanni.marzolla@risorsehotel.it
Mobile: 339 10 16 070

News

 


Social Media Marketing: tutto quello che c’è da imparare dai vincitori dei Social Hotel Awards.

[ Leggi tutto ]

Marco Colucci, uno Chef d'eccellenza!

Chef Marco Colucci

Risorse Hotel.it offre come consiglio e soluzioni, diverse figure professionali nel ambito alberghiero - ristorativo.
Non possiamo far altro che citare lo Chef Marco Colucci.
Figura importante ed acclamata nel settore che...

[ Leggi tutto ]


 

Altre tipologie di strutture ricettive

Negli ultimi 20 - 30 anni si sono diffuse altre tipologie di struttiure ricettive / alberghiera.

La politica usata si basata su una formula di soggiorno più aggregante per gli ospiti:

 

Il villaggio turistico

Tra le caratteristiche principali é la presenza di aree interne ed esterne molto ampie con ambienti di ritrovo per facilitare le relazioni tra gli ospiti, quasi sempre guidati da un servizio di animazione.
Proprio l’animazione è divenuta, col passare del tempo, il segno distintivo dei villaggi con offerte sempre più varie e complete per una clientela alla quale piace essere coinvolta in attività sportive, di svago e divertimento.
Normalmente il villaggio turistico è una struttura ricettiva piuttosto grande, proprio per consentire l'organizzazione di giochi, tornei e spettacoli, in spazi sufficienti per accogliere tutti gli ospiti; ne troviamo sia al mare che in montagna e sono prevalentemente destinati a una clientela vacanziera.

 

Gli alberghi mobili

Detti anche "semoventi" sono alberghi che offrono i loro servizi su strutture in movimento.
Le due categorie che rappresentano al meglio tale tipologia sono i treni a lunga percorrenza e le navi da crociera.

Wagon Lit
(Vagone Letto) distingue i treni con carrozze destinate a scompartirnenti letto per passeggeri.
ln questo modo il treno diventa veramente un "albergo rnobile" in quanto è assicurato il servizio di alloggio a bordo.
Gli scornpartimenti possono essere singoli o multipli (cuccette) e dotati di angolo toilette.
ln genere i treni con wagon-lit hanno anche la carrozza ristorante e questo rende il servizio ancora più completo, del tutto paragonabile a quello alberghiero.

Navi da crociera
Si tratta di veri e propri alberghi galleggianti con una serie di servizi annessi che, molto spesso, superano per numero e qualità quelli di una eccellente struttura stabile.
Le camere (chiamate cabine) sono molto accoglienti e le strutture per lo svago a bordo sono molteplici: sale gioco, palestre, piscine, discoteche, cinema, teatri, saloni per le feste, piccoli negozi e bazar, bowling, animazione diurna e serale, centri benessere ecc.
Nell’ultimo decennio abbiamo assistito ad una sorta di gara tra le più importanti compagnie di navigazione nel presentare nuove navi, sempre più grandi e lussuose con l’offerta di pacchetti - viaggio mirati ai vari segmenti di clientela (single, famiglie, terza età ecc.),
ll settore delle crociere è oggi considerato una grande opportunità di lavoro per tutti coloro che hanno competenze alberghiere, turistiche e ristorative.
Basti pensare al fatto che una nave da crociera transoceanica porta, mediamente, 1000 persone di equipaggio di cui la maggioranza è impegnata nell’attività ricettiva sviluppata a bordo; per fare un paragone con strutture stabili, e il personale impiegato in dieci grandi alberghi, oppure in venti di dimensioni medio - grandi o in 50 di dimensioni medio - piccole.
ll target della clientela è vario, poiché tutte le categorie possono trovare spazio in strutture di questo tipo.
Infatti ci sono cabine piu o meno costose e navi cosi grandi da poter ospitare, durante la stessa crociera, un convegno, un gruppo di turisti, famiglie o single in vacanza, clienti di terza età o giovani studenti.
Naturalmente ci sono navi piu lussuose di altre, cosi come crociere più lunghe e articolate; in questo caso interviene il fattore trasversale di possibilità economica.

 

Il Camping

ll campeggio viene anche definito "turismo all’aria aperta o turismo natura", cioè senza una struttura muraria di protezione ma solo con spazi messi a disposizione di chi desidera occuparli con tende, roulotte e camper.
Hanno alcuni servizi comuni a tutti come toilette, locali e attrezzature per pulizia stoviglie, docce e talvolta bar e ristoranti.
Anche questo tipo di struttura ricettiva è prevalentemente utilizzata per vacanze e facilita il contatto con la natura.
l costi sono abbastanza contenuti, l’ubicazione puo essere al mare come in montagna, all’immediata periferia delle città come vicino a centri sportivi, aree museali, siti archeologici.

 

I Residence

Tra le strutture ricettive che si sono affermate negli ultimi anni troviamo i residence che si presentano come un giusto compromesso tra casa o albergo.
Infatti le camere sono piccoli appartamenti provvisti di angolo cottura (talvolta si tratta di una cucina completa) di camera da letto (una o più) ed eventuale piccolo soggiorno. Vi sono anche tutte le stoviglie utili a preparare e consumare un pasto.
Normalmente la pulizia dell’alloggio è curata dal personale del residence prima dell’arrivo del cliente ma durante il soggiorno dovrà egli stesso provvedere al riassetto. ln taluni casi il personale interviene quotidianamente.
Ci sono residence sia in aree urbane (per soggetti che per necessità devono abitare per un periodo medio - lungo in località diverse dalla propria residenza) che in quelle turistiche per famiglie che scelgono una totale autonomia per una vacanza dal costo base piu ridotto rispetto all’albergo.
Anche tra i residence ve ne sono di tono più lussuoso e di caratteri più modesti.

 

Country Houses

Si tratta di strutture ricettive dotate di camere e/o di appartamenti con servizio autonomo di cucina, situate in aperta campagna o in piccoli centri rurali. Tali residenze di campagna derivano dalla ristrutturazione e dall'ammodernamento di ville padronali o di casali rurali, sono inserite in contesti ambientali di valore naturalistico e paesaggistico e sono dotate di servizi di ristorazione, nonché eventualmente di attrezzature sportive e ricreative.
Sono piuttosto diffuse in Puglia, Umbria e in Toscana.

 

Kinderheimer

Si tratta di centri cli vacanza per bambini e ragazzi al di sotto dei 14 anni, aperti nei periodi di vacanza estiva e/o invernale.
Sono dotati di personale specializzato nel settore pedagogico, assicurano anche una adeguata assistenza sanitaria e, oltre all’ospitalità, offrono strutture e servizi destinati alla formazione dei ragazzi.

 

Case per ferie

Sono strutture ricettive attrezzate per il soggiorno di persone o gruppi e gestite, al di fuori dai normali canali commerciali, da enti pubblici, associazioni o enti religiosi senza fini di lucro, per il conseguimento di finalita' sociali, culturali, assistenziali, religiose enti o aziende per il soggiorno dei ai loro familiari.
L'autorizzazione e rilasciata dal Comune. Le Regioni indicano le caratteristiche ricettive per individuare e regolare i servizi forniti, il periodo di permanenza degli ospiti, chi e' autorizzato a usufruire dei servizi ricettivi e il tipo di gestione, che non puo essere in contrasto con i fini dell’ente preposto alla conduzione.
Differiscono dalle strutture ricettive tradizionali solo per il fatto che non hanno scopo di lucro e l’attivita' si svolge fuori dai normali canali commerciali.
Sono equiparate alle case per ferie le colonie, i pensionati universitari, le case per esercizi spirituali, le foresterie e gli altri complessi ricettivi che siano gestiti senza scopo di lucro o che non possano rientrare nelle tipologie espressamente individuate dalla legge.

 

Case religiose di ospitabilita'

Si tratta di strutture ricettive gestite da Enti religiosi che offrono ospitalità per un periodo non interiore a 2 giorni. Sono particolarmente destinate a persone che cercano una pausa nella frenetica vita quotidiana vivendo alcuni giorni di vita contemplativa, a stretto contatto con la natura. In alcuni casi e previsto che l'ospite possa condividere i ritmi liturgici con la comunita' monastica.
Nel rispetto del carattere religioso della struttura, l'orario di chiusura al pubblico e in genere fissato alle ore 21.00 nella stagione autunnale e invernale e alle ore 22.00 nella stagione primaverile ed estiva.

 

Rifugi alpini

Sono ritugi alpini i locali idonei a offrire ospitalita' in zone montane di alta quota, fuori dai centri urbani.  
La dizione comprende tre tipi di struttura, anche piuttosto diversi:  

  1. rifugi albergo, situati in localita' montane accessibili con strade carrozzabili, non necessariamente lontani da centri urbani. Sono sottoposti ad autorizzazione del Comune e sono gestiti da rappresentanti di enti o associazioni (per esempio il CAI — Club Alpino Italiano), talvolta dal Comune stesso, e possono essere dati in conduzione a privati;
  2. rifugi alpini propriamente detti, in base alla definizione legislativa sopra riportata: strutture idonee ad ospitare e ristorare gli alpinisti, siti in zone raggiungibili solo attraverso vie pedonali o carrozzabili e
    solo per brevi periodi dell’anno. Sono forniti di attrezzature per il pronto soccorso e il soccorso alpino. La maggior parte è di proprietà del CAI o delle sezioni territoriali di questo, che provvedono alla gestione; non di rado vengono dati in gestione a privati;
  3. bivacchi fissi: sono definiti tali quei locali di alta montagna di difficile accesso, allestiti con un minimo di attrezzature per il riparo degli alpinisti; l’apertura deve essere preceduta da comunicazione al Comune competente. Le leggi regionali hanno provveduto a regolare i diversi tipi di rifugio alpino.
    La legge 203/95 art. 7/2 affranca i gestori dei rifugi alpini, compresi in un particolare elenco approvato dalla Regione o Provincia autonoma in cui sono ubicati, dall’obbligo di richiedere ai clienti il documento di identificazione.

 

Ostelli delle Gioventu'

Sono le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno e il pernottamento dei giovani.
La definizione della legge quadro ha eliminato il precedente limite dellla "brevita' della permanenza". Le leggi regionali si sono adeguate a tale principio, riferendosi agli ostelli come a "strutture finalizzate al soggiorno di giovani" (ma risulta che di solito anche i meno giovani vengano accettati) e gestite da associazioni senza scopo di lucro, da enti o da privati.
Il DPR 869/61 così determinava i requisiti da considerarsi indispensabili: camere - camerate con servizi igienici; una cucina che permetta di prepararsi pasti da soli; locali di ritrovo comuni; impianti antincendio; un’eventuale mensa a prezzi economici.
Le categorie sono diverse in relazione ai servizi forniti: mediocre, normale, esemplare. l prezzi sono fissati in base alla categoria.
Nelle leggi regionali queste strutture hanno trovato una regolamentazione abbastanza unitaria sia per i requisiti minimi sia per gli obblighi amministrativi. Per quanto riguarda il primo punto le leggi hanno fissato disposizioni molto specifiche su cio che concerne la dimensione dei locali, i servizi igienici, la sicurezza, le dotazioni minime (cassetta di pronto soccorso, telefono ecc.).
Per lautorizzazione rilasciata dal Comune e previsto che essa sia preceduta da una convenzione con l’ente che gestisce la struttura.

Statistiche

  • OS : Linux s
  • PHP : 5.6.37
  • MySQL : 5.5.5-10.0.36-MariaDB
  • Ora : 18:28
  • Caching : Disabilitato
  • GZip : Disabilitato
  • Visitatori : 1
  • Articoli : 52
  • Visite agli articoli : 652528

Informazioni Contatti

  • Autore del sito: Giovanni Marzolla
  • Tel: +(039) 339.10.16.070
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: http://www.risorsehotel.it
  • Webagency: http://www.studioprogettouno.com