L'ideatore di Risorse Hotel.it
Giovanni Marzolla

Giovanni MarzollaPerito Informatico dal 1987, in seguito ha conseguito la specializzazione di Travel Manager presso l'IPSS "Motolese" di Martina Franca (Ta) e l'Univerisita' di Bari...

[ Leggi tutto ]

Creazione sito internet
Demo sito per Hotel con booking engine.

[ vedi sito ]


Oltre 25 di esperienza nel campo del turismo ed informatica dedicata ad esso, Risorse Hotel non puo' che essere un serio interlocutore per quanto riguarda il vostro sito internet.
Capire l'esigenza del cliente e consigliarlo al meglio è la fase principale per poter sviluppare sul web le proprie idee in modo semplice e professionale.
Il sito di fianco proposto è una semplicissima Demo, ma con molta facilità e brevissimi tempi è possibile l'integrazione con un ottimo Booking Engine ed un vastissimo Channel Manager facile da utilizzare.

 
Volete piu' informazioni a riguardo di cosa è un Booking Engine, oppure un Channel Manager?
Non esitate a contattarmi per qualsiasi richiesta o consulenza in merito, non costa nulla!

EMail: giovanni.marzolla@risorsehotel.it
Mobile: 339 10 16 070

News

 


Social Media Marketing: tutto quello che c’è da imparare dai vincitori dei Social Hotel Awards.

[ Leggi tutto ]

Marco Colucci, uno Chef d'eccellenza!

Chef Marco Colucci

Risorse Hotel.it offre come consiglio e soluzioni, diverse figure professionali nel ambito alberghiero - ristorativo.
Non possiamo far altro che citare lo Chef Marco Colucci.
Figura importante ed acclamata nel settore che...

[ Leggi tutto ]


 

I tour operator

Funzioni e attivita' dei tour operator

Può definirsi tour operator un'impresa il cui ambito operativo consiste nell'effettuare contratti, a diverso livello di rischio, con fornitori di servizi turistici operanti nel campo del trasporto passeggeri, della ricettivita' alberghiera ed extra alberghiera, degli intrattenimenti, delle guide e accompagnatori turistici, fino ai contratti con l'industria dell'assicurazione per la copertura dei rischi del turista.
I tour operator confezionano pacchetti turistici chiamati "viaggi tutto compreso", "inclusive tour" o "viaggi a forfait" che, sulla base della predisposizione di cataloghi illustrativi o di brochure, vengono venduti al pubblico per mezzo del canale distributivo costituito dalle agenzie di viaggio dettaglianti, che incassano il corrispettivo del cliente per conto del tour operator.
La vendita al turista dei pacchetti viene effettuata tramite il catalogo che deve comprendere illustrazioni che richiamino visivamente l'immagine della destinazione, un testo che descriva localita' e modalita' del viaggio, la tabella dei prezzi delle partenze e altri aspetti come la stagione, la durata del soggiorno e la varieta' dei possibili punti di partenza. L'attivita' di predisposizione del prodotto turistico può realizzarsi secondo due modalita':

• il pacchetto viene preparato su richiesta del turista o di un gruppo di turisti che esprimono i loro desideri di vacanza; in questo caso il prodotto del tour operator viene ad assumere una connotazione di prodotto just in time e il suo servizio viene denominato di tour organiser;

• il pacchetto viene confezionato preventivamente sulla base di ricerche di mercato sui gusti sulle aspettative dei vacanzieri.

La differenza maggiore tra tour operator e tour organiser risiede nel fatto che l’attivita' del tour operator e' caratterizzata da un alto rischio d’invenduto, praticamente assente nell’attivita' del tour organiser che lavora su esplicita richiesta da parte del cliente.
Le principali categorie di fornitori per i tour operator sono le imprese ricettive e i vettori.
Le strutture ricettive possono appartenere a terzi o essere di proprieta' dello stesso operatore.
I servizi dei viaggi organizzati possono essere forniti dall'esterno o essere di proprieta' del tour operator stesso. Nel primo caso l'operatore siglera' i contratti, il secondo caso seguira' una strategia di integrazione verticale dell'impresa. Integrazione verticale e' la situazione in cui il collegamento ha luogo nella filiera produttiva. Nel caso di utilizzo di strutture ricettive e di trasporto di proprieta' di terzi, i servizi devono essere acquistati con anticipo per essere inclusi dei pacchetti creati dal tour operator. I principali tipi di contatto con le imprese ricettive sono:

• l'allotment, mediante il quale il tour operator contratta con il fornitore di servizi la disponibilita' di un certo numero di sistemazioni per determinati periodi, riservandosi di confermarne o meno l'utilizzo effettivo entro termini prestabiliti. Se tale conferma non avviene secondo i tempi o le modalita' contrattuali, l'impresa proprietaria della struttura ricettiva, oltre ad avere diritto a una penale pari a una percentuale concordata, si ritiene libera di vendere in proprio, o tramite altri tour operator, gli alloggi rimasti inutilizzati. L'acquisizione della disponibilita' dei servizi tramite il contratto di allotment si concretizza nelle seguenti clausole: free sale, che comporta la concessione da parte dell'albergo al tour operator di gestire liberamente, in certi periodi dell'anno, un determinato numero di camere; sale and report, secondo la quale l'albergo informa il tour operator sulle disponibilita' esistenti; riserva con opzione, secondo la quale l'albergo tiene impegnate le camere fino a una data stabilita;

• il contratto "vuoto per pieno"; questo contratto presuppone l'acquisto immediato della disponibilita' ricettiva contrattata e l'impegno a pagare pienamente il valore monetario pattuito indipendentemente dalla reale occupazione degli alloggi.

Un altro aspetto strategico dell'attivita' dei tour operator e' la scelta dell'integrazione orizzontale.
Si ha integrazione orizzontale quando due tour operator si collegano in maniera piu' meno vincolante.

 

Organizzazione e ciclo operativo dei tour operator

Molto importante per l'attivita' di un tour operator e' lo studio del suo ciclo operativo, ovvero di quel complesso di operazioni che devono essere preparate e coordinate in successione, fino alla vendita effettiva dei viaggi dei soggiorni.
Nella programmazione di un'attivita' stagionale molto richiesta, possono trascorrere circa 14 mesi dall'idea preliminare del tour operator al lancio del prodotto turistico sul mercato, e almeno 21 mesi alle prime partenze dei turisti. Le fasi del ciclo operativo dei tour operator sono le seguenti:

• la ricerca, ovvero la selezione della destinazione turistica;

• la programmazione delle capacita', in cui le previsioni di mercato raccolte vengono usate per programmare la capacita' totale da richiedere ai fornitori, le specifiche del viaggio secondo il tipo, l'individuazione della destinazione, la dimensione del prodotto turistico;

• la valutazione finanziaria, dove tour operator devono definire il prezzo almeno otto mesi prima della prima partenza dei turisti;

• il marketing, in cui la produzione dei cataloghi comincia alcuni mesi prima della data della loro pubblicazione e, stampato il catalogo, si devono programmare le modalita' di distribuzione;

• l'amministrazione, fase che individua il personale che deve gestire il progetto;

• la gestione del viaggio, che e' il momento finale della programmazione dei tour operator, ovvero la realizzazione del prodotto turistico;

• il controllo, poiché dopo il viaggio il tour operator dovra' predisporre controlli, in base complimenti, suggerimenti reclami.

Statistiche

  • OS : Linux s
  • PHP : 5.6.38
  • MySQL : 5.5.5-10.0.37-MariaDB
  • Ora : 20:13
  • Caching : Disabilitato
  • GZip : Disabilitato
  • Visitatori : 1
  • Articoli : 52
  • Visite agli articoli : 678330

Informazioni Contatti

  • Autore del sito: Giovanni Marzolla
  • Tel: +(039) 339.10.16.070
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: http://www.risorsehotel.it
  • Webagency: http://www.studioprogettouno.com