L'ideatore di Risorse Hotel.it
Giovanni Marzolla

Giovanni MarzollaPerito Informatico dal 1987, in seguito ha conseguito la specializzazione di Travel Manager presso l'IPSS "Motolese" di Martina Franca (Ta) e l'Univerisita' di Bari...

[ Leggi tutto ]

Creazione sito internet
Demo sito per Hotel con booking engine.

[ vedi sito ]


Oltre 25 di esperienza nel campo del turismo ed informatica dedicata ad esso, Risorse Hotel non puo' che essere un serio interlocutore per quanto riguarda il vostro sito internet.
Capire l'esigenza del cliente e consigliarlo al meglio è la fase principale per poter sviluppare sul web le proprie idee in modo semplice e professionale.
Il sito di fianco proposto è una semplicissima Demo, ma con molta facilità e brevissimi tempi è possibile l'integrazione con un ottimo Booking Engine ed un vastissimo Channel Manager facile da utilizzare.

 
Volete piu' informazioni a riguardo di cosa è un Booking Engine, oppure un Channel Manager?
Non esitate a contattarmi per qualsiasi richiesta o consulenza in merito, non costa nulla!

EMail: giovanni.marzolla@risorsehotel.it
Mobile: 339 10 16 070

News

 


Social Media Marketing: tutto quello che c’è da imparare dai vincitori dei Social Hotel Awards.

[ Leggi tutto ]

Marco Colucci, uno Chef d'eccellenza!

Chef Marco Colucci

Risorse Hotel.it offre come consiglio e soluzioni, diverse figure professionali nel ambito alberghiero - ristorativo.
Non possiamo far altro che citare lo Chef Marco Colucci.
Figura importante ed acclamata nel settore che...

[ Leggi tutto ]


 

Evoluzione del Catering

Il termine catering deriva dall’ inglese to cater e indica il rifornimento di cibi e bevande effettuato da aziende specializzate, nell’ambito di comunità, compagnie di trasporto, riunioni, cerimonie, ecc..
In realtà il termine catering viene utilizzato per indicare l’organizzazione di banchetti e rinfreschi in luoghi esterni, il rifornimento di pasti, il rifornimento di prodotti alimentari e la produzione dedicata alla ristorazione da parte di settori delle industrie alimentari. Per diversi motivi (di studio, lavoro, interesse turistico), la gente è obbligata a consumare sempre più pasti fuori casa (soprattutto al mezzogiorno)infatti viene utilizzato molto anche nella ristorazione collettiva.
Con il termine “ristorazione collettiva” si intende un tipo di ristorazione che rivolge la sua attività a un numero abbastanza ampio di persone interessate ad usufruire dello stesso servizio, in quanto fanno parte di uno stesso gruppo per questo si divide in: aziendale, scolastica, socio-sanitaria, comunitaria, assistenziale, ecc..

 

Evoluzione moderna del catering
Il catering è essenzialmente un metodo manageriale che nasce nel 1902 negli Stati Uniti, quando la compagnia telefonica “Illinois Bell” intuisce i vantaggi della ristorazione in fabbrica e decide di organizzare una mensa per i propri dipendenti; il catering quindi non nasce come un’attività commerciale, bensì per bisogno.

Oggi inoltre, dopo gli straordinari progressi dei mezzi di trasporto, mangiare in viaggio non è più un problema: sui voli internazionali e sui treni i passeggeri possono consumare pasti nutrienti, anche se ovviamente standardizzati, mentre gli automobilisti hanno solo l’imbarazzo della scelta tra innumerevoli ristoranti e auto-grill; sulle navi da crociera, invece, vengono proposti piatti di cucina internazionale.. IL CONTRATTO ATIPICO DI CATERING.

Il catering si può definire come “un contratto con cui una parte (un’impresa specializzata nella ristorazione) denominata caterer, si impegna, dietro il corrispettivo di un prezzo, a eseguire a favore dell’altra parte (un’azienda o di un ente pubblico) una prestazione periodica di preparazione e somministrazione di alimenti o bevande”.

Il contratto di catering è un contratto atipico consentito dall’art.1322 2° comma c.c. il quale dispone che le parti possono anche concludere contratti che non appartengono ai tipi aventi una disciplina particolare, purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l'ordinamento giuridico.

È possibile che, nelle grandi società di catering, vi siano contratti standard o per adesione.
Nel caso in cui, sorgesse una controversia giudiziaria, fra le parti di un contratto di catering, il giudice farà riferimento all’art.12 (2° comma) delle disposizioni sulla legge in generale (c.d. “disposizioni preliminari al c.c.), il quale dispone che “..
Se una controversia non può essere decisa con una precisa disposizione, si ha riguardo alle disposizioni che regolano casi simili o materie analoghe (c.d. analogia legis);
se il caso rimane ancora dubbio, si decide secondo i principi generali dell’ordinamento dello Stato (c.d. analogia juris)”, in questo caso: il contratto d’appalto (art.1655 c.c.) e il contratto di somministrazione (art. 1559 c.c.).
Come nell’appalto, nel catering l’oggetto contrattuale è il compimento di un servizio ma, poiché il servizio ristorativo è fornito dalla società di catering con carattere di continuità o di periodicità, sono applicabili nella prassi commerciale le regole del contratto di somministrazione.

Il catering industriale, si distingue in due comparti:

  • Istituzionale (ristorazione scolastica, ospedaliera, carceraria); essendo uno dei due contraenti un ente pubblico, il prezzo e la condizione di servizio vengono definiti in base ad una gara d’appalto.
  • Privato (ristorazione aziendale, aereonautica, navale,ferroviaria); essendo uno dei due contraenti un ente privato, il prezzo e la condizione di servizio sono individuati mediante contrattazione privata.

Il contratto di catering si può definire:

  • Bilaterale
  • A prestazioni corrispettive
  • Commutativo
  • A titolo oneroso
  • Consensuale
  • Di durata

LE VARIE TIPOLOGIE DI CATERING
Sappiamo che la ristorazione extra-domestica viene realizzata da strutture che si raccolgono attorno a tre grandi comparti: la ristorazione commerciale, la ristorazione collettiva e la ristorazione viaggiante.
C’è da evidenziare, inoltre, il fenomeno che ha portato a una relazione e connessione/integrazione tra ristorazione collettiva e ristorazione commerciale: è il caso del ticket restaurant o buono pasto, che collega contemporaneamente l’azienda di catering, il cliente e la struttura commerciale presso la quale verrà utilizzato il buono stesso.
Il servizio che sta alla base del contratto di catering può avere una caratterizzazione e una strutturazione tecnologica ben diversa, a seconda delle condizioni strutturali e sociali in cui è nato e delle richieste che maturano nell’evolversi del servizio stesso e delle esigenze degli utenti che l’hanno richiesto.
Il servizio di catering, inoltre, è autonomo e indipendente anche se esso può essere collegato ad un altro settore ristorativo, come ad esempio un’azienda che gestisce un proprio ristorante aperto al pubblico e nel contempo svolge attività di catering o banqueting per altre aziende.

Articolo scritto ed elaborato dalla classe:
IV B IPSSAR Ceglie Messapica a.s. 2012 / 13
Cafueri Andrea
Andriulo Pietro
Demitri Domenico

                                                            

Statistiche

  • OS : Linux s
  • PHP : 5.6.38
  • MySQL : 5.5.5-10.0.37-MariaDB
  • Ora : 20:15
  • Caching : Disabilitato
  • GZip : Disabilitato
  • Visitatori : 1
  • Articoli : 52
  • Visite agli articoli : 678369

Informazioni Contatti

  • Autore del sito: Giovanni Marzolla
  • Tel: +(039) 339.10.16.070
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Website: http://www.risorsehotel.it
  • Webagency: http://www.studioprogettouno.com